21 Settembre 2021

Vitelli: quanto è importante investire nel futuro, dai primi 90 giorni

Il benessere del proprio bestiame e della propria azienda è un risultato che si ottiene con cura, precisione e monitoraggio costante.

Un’attenta gestione e organizzazione dello spazio dedicato ai primi giorni e mesi di vita dei vitelli, con un’età inferiore agli 8 mesi, rappresenta per un allevatore la prerogativa chiave per la resa della propria azienda, in termini di salute, longevità e fertilità animale ma anche produttività e qualità.

Vediamo di seguito alcune delle caratteristiche chiave per garantire benessere ai propri animali:

  • I primi 90gg di vita sono determinanti per la salute futura del mandria, in quanto i vitelli risultano altamente sensibili a diverse patologie, tra le più comuni quelle respiratorie e intestinali a causa della mancanza totale di anticorpi. Durante le prime 48h di vita un’adeguata colostratura se somministrata nelle corrette dosi (50g di anticorpi/1L) e tempistiche previene le infezioni, mantenendo immutata la flora microbica ‘positiva’ e proteggendo la salute del vitello a lungo termine, soprattutto se effettuata correttamente ad un’ora dalla nascita quanto l’organismo detiene la massima capacità di assunzione di anticorpi.

  • La protezione dell’animale deriva allo stesso modo dagli ambienti circostanti a lui riservati, dove si consiglia di dotarsi di filtri sanitari e sistemi di pulizia, per garantire un ecosistema igienizzato e luminoso oltre che ampio per impedire la trasmissione dei batteri. Fino ai 60 giorni gli animali saranno quindi inseriti in delle gabbiette individuali che se da una parte garantiranno un’alimentazione individuale e specifica ai bisogni del singolo, dall’altra impediranno la trasmissione di infezioni.

L’ordinanza legale sulla protezione degli animali impone però dei rigidi requisiti da soddisfare, quindi è importante garantire ai vostri animali delle gabbiette aperte che permettano un contatto visivo e olfattivo con i conspecifici (Art. 38 OPAn)

La struttura deputata alla crescita dell’animale deve quindi permettere il ricambio d’aria estivo, verificando che la frequenza respiratoria non superi tra i16-50 respiri al minuto, ma al contempo sapersi adattare a temperature più rigide per evitare l’incombenza di malattie respiratorie che possano portare il vitellino ad uno stato di stress e debolezza.

Manutenzione costante ed elevatissimi standard di pulizia e precisione garantiscono risultati concreti e tangibili, in un settore dove essere lungimiranti non è una semplice accortezza ma una reale necessità.

Scopri le soluzioni che DueA mette a disposizione per la salute dei tuoi vitellini: https://www.antoniniduea.it/it/categoria_prodotto/box-vitelli/

ARCHIVIO BLOG

Vitelli a 90 giorni: nuovi bisogni e nuovi spazi

Ecco quindi un vademecum delle buone pratiche da adottare se hai dei vitelli a 90 giorni di vita. Leggi tutto l’articolo sul blog

Leggi articolo

Vitelli: quanto è importante investire nel futuro, dai primi 90 giorni

I primi 90gg di vita sono determinanti per la salute futura del mandria, in quanto i vitelli risultano sensibili a diverse patologie. Leggi di più

Leggi articolo