14 Febbraio 2022

Perché coprire le vasche di stoccaggio – spiegato in maniera semplice

I reflui zootecnici comprendono tutti gli scarti palabili e non palabili derivanti dagli allevamenti di bestiame, tra cui deiezioni, alimenti e acque che nella gran parte delle aziende agricole vengono riciclati come fertilizzanti grazie a delle apposite cisterne di contenimento.

Tra i reflui zootecnici troviamo: letame, composto da reflui allo stato liquido, paglia ed altri scarti, veicolati successivamente in apposite trincee, concimaie o platee in cemento, e il liquame, stoccato per circa sei mesi all’interno di vasche specifiche di grandi dimensioni (contengono il volume di una vasca olimpionica!).

Le vasche possono possono presentarsi in diverse modalità: vasche cilindriche o rettangolari, copertura amovibile o fissa, interrata o in superficie.

Gli scarti liquidi convogliati all’interno delle vasche di stoccaggio subiscono un processo fondamentale per i completamento dei processi chimici, senza i quali non sarebbe possibile l’utilizzo nell’ambiente agricolo per diverse ragioni a cui prestare attenzione:

  • Emissioni gassose: i reflui zootecnici rilasciano sostanze tra cui l’ammoniaca, causa di sovra concimazione degli ecosistemi sensibili e dei gas serra, di cui metano e protossido di azoto.
  • Liquido in eccesso: il composto liquido all’interno delle vasche, se lasciate aperte, risente degli agenti esterni quali l’acqua piovana e temperatura. Ci si troverà quindi a dovere gestire un eccessivo volume di liquame, con un conseguente aumento della mole di lavoro.
  • Sostanze maleodoranti

Questi tre fattori, possono quindi esser notevolmente limitati scegliendo una copertura per vasche, beneficiandone a livello non solo ambientale, ma anche qualitativo ed economico.

Modelli di coperture

Esistono due tipologie tipi di coperture di vasche di stoccaggio liquame differenti strutturalmente e operativamente:

  • Vasche coniche: composte da colonna centrale in acciaio inox e telo di copertura impermeabile con cupolino superiore per la corretta fuoriuscita degli elementi gassosi e il bloccaggio degli agenti piovosi esterni;
  • Vasche galleggianti: composte da una membrana flessibile tramata in pvc ad alta resistenza e canale di  scolo per la fuoriuscita dei liquidi in eccesso

I contributi in Italia

A tal proposito, alcuni Stati europei hanno già reso obbligo di legge le coperture delle vasche per i reflui zootecnici, mentre anche regioni italiane si stanno muovendo autonomamente per contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale dovuto alle emissioni atmosferiche, mettendo a disposizione dei bandi per società, imprenditori agricoli e cooperative.

Tra le disposizioni attive, segnaliamo:

Lombardia: Operazione 4.4.03 per strutture di stoccaggio  – Investimenti non produttivi finalizzati alla riduzione di ammoniaca in atmosfera

Emilia-Romagna: Operazione 4.1.04 – Investimenti per la riduzione di gas serra e ammoniaca

Veneto: Investimenti in immobilizzazioni materiali del PSR Veneto 2014 – 2020 – Tipo intervento 4.1.1 – Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda  riduzione emissioni

Per conoscere i bandi attivi nel tuo territorio, puoi visitare il sito della tua regione o della Gazzetta Ufficiale.

Per ricevere assistenza sulla copertura per vasche puoi visitare il seguente link e contattarci tramite form o WhatsApp!

https://www.antoniniduea.it/it/prodotti/copertura-vasche/

ARCHIVIO BLOG

WORLD BEE DAY – Perchè le api sono importanti

Percjè le api sono importanti e qual è il loro ruolo in agricoltura? Scoprilo in questo approfondimento e…Buona Giornata Mondiale delle Api!

Leggi articolo

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA VENTILAZIONE NATURALE

In questo articolo andremo a riassumere le applicazioni possibili per una ottimale ventilazione naturale. Leggi di più

Leggi articolo